21. Lo stato di avanzamento dell’iter burocratico (le ultime notizie)

Postazione di lavoro sommersa di pratiche

D: A che punto siamo dell’iter burocratico? Quali sono le ultime news?

R: Questi i passi previsti dalla Legge 147/2013:

  • il soggetto che intende realizzare l’intervento presenta al Comune interessato uno studio di fattibilità, a valere quale progetto preliminare COMPLETATO

Lo studio di fattibilità viene consegnato dal promotore al Comune di Roma in data 29 maggio 2014 (più successive integrazioni)[1]

  • Il Comune, previa conferenza di servizi preliminare convocata su istanza dell’interessato in ordine allo studio di fattibilità, ove ne valuti positivamente la rispondenza, dichiara, entro il termine di novanta giorni dalla presentazione dello studio medesimo, il pubblico interesse della proposta COMPLETATO

Lo Stadio della Roma viene dichiarato di pubblico interesse dal Comune di Roma con votazione del 22/12/2014 (29 favorevoli, 8 contrari, 3 astenuti)[2]

  •  sulla base dell’approvazione di cui alla lettera a), il soggetto proponente presenta al Comune il progetto definitivo COMPLETATO

Il progetto definitivo viene consegnato in data 15 giugno 2015 al Comune di Roma il quale, verificata la corrispondenza con quanto prescritto in delibera, lo trasferisce alla Regione Lazio il 21 luglio 2015[3]. La documentazione presentata dal proponente viene ritenuta insufficiente dalla Regione Lazio per la convocazione della Conferenza dei Servizi decisoria il 5 agosto 2015[7].

In data 29 aprile 2016, dopo quasi un anno di ulteriore progettazione, i nuovi elaborati tecnici relativi a Stadio, centro di allenamento e Roma Village vengono consegnati dal proponente alla Commissione Impianti Sportivi del CONI[4] mentre il progetto definitivo completo in ogni sua parte, viene consegnato dal proponente al Comune di Roma in data 30 maggio 2016[6] e da questi trasferito alla Regione Lazio il 30 agosto 2016 [dopo 92 giorni, ndr], senza, tuttavia, esplicitare il proprio parere in merito alla corrispondenza formale con la delibera di pubblico interesse[8].

  • Il Comune, previa conferenza di servizi decisoria, […]  delibera in via definitiva sul progetto […]. Ove il progetto comporti atti di competenza regionale (è il caso dello Stadio della Roma, in quanto necessaria una variante al PRG [cfr. FAQ n.13], ndr), la conferenza di servizi è convocata dalla Regione, che delibera entro centottanta giorni dalla presentazione del progetto. Il provvedimento finale sostituisce ogni autorizzazione o permesso comunque denominato necessario alla realizzazione dell’opera e determina la dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza dell’opera medesima.

La Conferenza dei Servizi decisoria, convocata dalla Regione Lazio il 12 settembre 2016[9], si conclude in data 5 aprile 2017, con esito negativo[10].

In data 30 marzo 2017, tuttavia, il Comune di Roma pubblica una delibera di giunta[11] nella quale esprime l’intenzione di revisionare il progetto alla luce di nuovi obiettivi prioritari fissati dall’Amministrazione Capitolina. Tale delibera, adottata in data 6 giugno 2017, ridefinendo il pubblico interesse della proposta, sancisce ufficialmente la nascita del cosiddetto Masterplan 2.0[12].

Non essendo, ad oggi, ancora ultimato il procedimento di chiusura, ciò potrebbe risolversi nell’apertura di una nuova Conferenza dei Servizi decisoria avente ad oggetto il progetto revisionato ed incardinata nel medesimo iter iniziato nel 2014.

Diagramma di flusso della Legge 147/2013

fig.1, Diagramma di flusso della Legge 147/2013, SpazioSport, rivista ufficiale CONI, n.28 gennaio-febbraio 2014

Allo stato attuale, è assolutamente impossibile stimare una data di completamento dell’iter, sempre ammesso che, dietro il forte rallentamento a cui si è assistito nell’ultimo anno e all’allontanamento di figure cardine come Mark Pannes (braccio destro di Pallotta e responsabile generale del progetto), non vi siano motivi di natura economica. In questo caso, infatti, il progetto sarebbe da considerarsi fortemente a rischio. A tale proposito è opportuno notare come, nel sito ufficiale dello Stadio (www.stadiodellaroma.com),  si faccia riferimento a oltre 2mld di euro di investimento privato[5], fra costi fissi e variabili, cifra considerevolmente più alta di qualsiasi altra presente in dichiarazioni ufficiali del passato (sempre oscillanti fra 1 e 1,5mld).

Ultimo aggiornamento:  9 giugno 2017

Fonte [1]: http://www.urbanistica.comune.roma.it/stadio-roma-tordivalle.html
Fonte [2]: http://www.urbanistica.comune.roma.it/images/dipartimento/delibere/dac-2014-132.pdf
Fonte [3]http://bit.ly/SDR_Regione_Lazio
Fonte [4]: http://www.asroma.com/it/notizie/2016/04/presentato-al-coni-il-progetto-dello-stadio-della-roma
Fonte [5]: http://www.stadiodellaroma.com/it/faq (sez. “Aspetto economico”)
Fonte [6]: http://www.asroma.com/it/notizie/2016/05/il-progetto-definitivo-tor-di-valle-consegnato-a-roma-capitale-e-alla-regione-lazio
Fonte [7]: http://www.regioni.it/dalleregioni/2016/05/30/lazio-stadio-roma-regione-consegnata-a-noi-e-campidoglio-copia-cartacea-del-progetto-461514/
Fonte [8]: https://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=3566
Fonte [9]: http://www.ansa.it/lazio/notizie/2016/09/12/stadio-roma-311-conferenza-servizi_34e7c90d-10f4-4953-bc3f-5b1a76fc6437.html
Fonte [10]: http://www.regione.lazio.it/rl/trasparenzastadio/wp-content/uploads/sites/7/DETERMINAZIONE-G04342-del-05042017.pdf
Fonte [11]: http://www.comune.roma.it/DeliberazioniAttiWeb/showPdfDoc?fun=deliberazioniAtti&par1=R0NE&par2=MjQyOA==
Fonte [12]: in attesa di pubblicazione


Hanno collaborato:
Lorenzo Amicucci (@Lorenzaccio73), condivisione di materiale